“Nessun uomo è un’isola, conclusa in se stessa; ogni uomo è un pezzo del continente, una parte del tutto”
John Donne

Edizione Italiana"Social Mindfulness. Una guida alle meditazioni realizzata da MBOE Mindfulness-Based Organisational Education" di Mark Leonard

Il testo è stato tradotto in italiano da Sabina Addamiano, Senior Marketing Advisor, Docente di MarketingSustainability and Cultural Awareness nell’Università Roma Tre.

La pubblicazione è stata resa possibile grazie ad Antonella Buranello, Mindfulness Trainer e fondatrice di Mindful Longevity Academy.

E’ possibile acquistare il testo (a breve verranno fornite le indicazioni)

Il testo originale in inglese è disponibile presso Mindfulness Connected.

I CONTENUTI

L’importanza di essere in relazione.

Fermarsi e ripartire con un reset in 3 step.

Creare le basi della mindfulness con la meditazione body scan.

Imparare a focalizzarsi e acquisire fiducia mediante la postura e la respirazione.

Liberarsi dai pattern radicati nel corpo con la meditazione dello stretching e da seduti.

Comprendere i nostri sé sociali con la mindfulness delle sensazioni emotive.

Approfondire la meditazione mindfulness con la concentrazione e con il lasciare vagare la mente.

Epilogo

Bibliografia e sitografia

Glossario

 

 

gli endorsment del libro di social mindfulness

mi relaziono, dunque sono

La social mindfulness rappresenta una nuova ondata di innovazione feconda in un campo già fertile, che ha il potenziale per trasformare la cultura e le comunità nei luoghi di lavoro. Mark Leonard è da lungo tempo uno dei principali esploratori di questi importanti sviluppi dell’insegnamento della mindfulness, e questo libro è il primo di cui sono a conoscenza che illustra in modo coerente le possibili applicazioni nella pratica.

Jamie Bristow, Co-Director, The Mindfulness Initiative and Secretariat to the UK All-Party Parliamentary Group on Mindfulness

“L’approccio MBOE forma alle pratiche di consapevolezza non solo come intervento terapeutico individuale e cognitivo, ma anche come modo per riconnettersi con gli altri attraverso un’attenzione gentile in tutte le nostre relazioni. Si tratta di un fattore essenziale per rispondere in modo produttivo alle sfide sociali, all’incertezza e alle minacce senza precedenti dell’inizio del XXI secolo, che tendono ad essere vissute come responsabilità individuale da ognuno di noi. La scelta che abbiamo davanti è quella tra social mindfulness o aggravamento della polarizzazione e crollo sistemico.”

David Tyfield, Professor of Sustainable Transitions and Political Economy, University of Lancaster

È un fatto risaputo che trasmettere pregiudizi inconsci e/o tenere corsi di formazione generici su Diversità e Inclusione non funziona: semplicemente, le persone non riescono a diventare consapevoli dei pattern di pregiudizi impliciti perché questi sono, per loro stessa natura, inconsci. È come chiedere a un asino di volare. Gli interventi più efficaci richiedono molto tempo perché implicano che una serie di training comportamentali che devono essere integrati in un’organizzazione, cambiare la cultura. In Social Mindfulness Mark Leonard presenta un approccio strutturato, che ha il potenziale per accelerare questo processo dandoci la capacità di veder emergere i nostri pensieri e le nostre sensazioni nelle interazioni con gli altri, e capire quindi il modo in cui costruiamo una narrazione che definisce il “sé” e “l’altro”.

Mehvish Shaffi-Ajibola, UK National Winner 2021, HR/ Organisational Development/ Equality, Diversity & Inclusion

“La Social Mindfulness non è solo importante, ma anche urgente. In un mondo in cui la consapevolezza è spesso vista come una panacea per malattie e disturbi mentali, la presentazione fatta da Mark Leonard della dimensione relazionale della consapevolezza può cambiare radicalmente il modo in cui, come esseri umani, viviamo nelle società e nelle comunità.”

Kathir Kathirasan, Managing Director, Centre for Mindfulness, Singapore

“Con questo libro Mark Leonard risponde ai critici che sostengono che praticare la mindfulness è un metodo egocentrico di auto-aiuto per pochi eletti. Ci offre una guida che applica la mindfulness al modo in cui ci relazioniamo con gli altri, e ci consente quindi di diventare esseri umani più compassionevoli.”

Barbara Doeleman – van Veldhoven, Co-Founder and Director BFC Compassionate  Care & Mindful Medicine, Vice President VMBN – Vereniging

Mindfulness Based Trainers, Tienhoven, Utrecht, The Netherlands

Social Mindfulness è un’introduzione molto accessibile alla pratica della consapevolezza come esseri umani socialmente integrati, e all’impatto che tale pratica può avere sul modo in cui viviamo e lavoriamo insieme”.

Caroline Barratt, Senior Lecturer, Deputy Director of Education for Innovation and Excellence, Programme Lead for the MSc Health Research, University of Essex

Social Mindfulness non si limita a fornire un balsamo decisamente necessario per lenire il nostro disagio collettivo, ma ci offre anche l’opportunità di lavorare insieme e sollecitare attivamente il cambiamento sociale. Scritto in modo conciso e non tecnicistico, è un contributo alla discussione sulla mindfulness che senza dubbio influenzerà il modo in cui pensiamo di introdurla nelle organizzazioni in futuro”.

Lara Crowther, PhD researcher in Medical Education

UN LIBRO, UN CORSO, una guida

come praticare la social mindfulness

Il libro “Social Mindfulness. Una guida alle meditazioni realizzata da MBOE Mindfulness-Based Organisational Education” di Mark Leonard è sia un manuale consegnato ai partecipanti dei corsi MBOE, sia una pratica guida che permette uno studio individuale spiegato passo per passo.

L’MBOE è un nuovo corso di social mindfulness che integra la pratica della mindfulness con quella consapevolezza dell’essere in relazione che è una dimensione essenziale dell’essere umano.

L’importanza della dimensione relazionale è presente sia quanto si pratica in gruppo che individualmente.

L'EVOLUZIONE DELLA MINDFULNESS

l'importanza di essere in relazione

La social mindfulness è alla base di quella coscienza planetaria che può risvegliare in noi la solidarietà, la responsabilità, la consapevolezza della comunità di destino e della fragilità umana all’interno di un ecosistema complesso. Il suo approccio è multidisciplinare, e permette di superare i divari, le disuguaglianze e le disconnessioni che impediscono l’equità, lo sviluppo sostenibile e la costruzione del bene comune.

(Dalla Presentazione Italiana a cura di Antonella Buranello del Libro “Social Minfulness. Una guida alle meditazioni realizzata da  MBOE Mindfulness-Based Organisational Education” di Mark Leonard).

 

Skip to content